I giovani del ’99 raccontano la Grande Guerra

Progetto promosso in occasione del Centenario del primo conflitto mondiale ed inserito dalla Struttura di missione della Presidenza del Consiglio per gli anniversari di interesse nazionale nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario.

Trieste – Cervignano del Friuli
Buie d’Istria – Pola – Graz

Nel ricordo delle drammatiche vicende accadute nel 1917, anno di svolta della prima guerra mondiale, e nei mesi immediatamente successivi, “Radici&Futuro” ha promosso per l’anno scolastico 2017-18, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste, il progetto educativo e didattico

I GIOVANI DEL ’99 RACCONTANO LA GRANDE GUERRA

che già nel titolo si richiama ad uno dei temi resi oggetto di studio. “Ragazzi del ’99” (inteso come 1899) vennero infatti chiamati i coscritti dell’ultima classe di leva del XIX secolo, ossia i diciottenni mandati al fronte nell’autunno-inverno del ’17. I giovani del ’99, riferito al 1999, indica invece gli adolescenti e i ragazzi di oggi, che il progetto ha inteso avvicinare perlomeno simbolicamente ai ragazzi di cent’anni fa.

Partner di “Radici&Futuro” per questo progetto sono stati il Liceo classico e linguistico “Francesco Petrarca” di Trieste, l’I.S.I.S. “Giosuè Carducci-Dante Alighieri” di Trieste, il Liceo scientifico statale “Guglielmo Oberdan” di Trieste, l’I.I.S.S. della Bassa Friulana di Cervignano del Friuli (Udine), l’Istituto comprensivo Roiano-Gretta di Trieste, l’Istituto comprensivo “Divisione Julia” di Trieste, il BG/BRG Kirchengasse di Graz (Austria), la Scuola media superiore italiana “Leonardo da Vinci” di Buie (Croazia), la Scuola media superiore italiana “Dante Alighieri” di Pola (Croazia) e l’Unione Italiana.

 

PAGINA IN COSTRUZIONE